... la città ideale esiste ...

pienza.org

e la Valdorcia

Pienza

Pienza e il gioco del panforte

Un tavolo, un panforte incartato a mano e tanta abilitè, oltre che ad un po' di fortuna che non guasta mai.

A turno si lancia e chi arriva più vicino al bordo del tavolo (o fa capanna se riname in bilico) prende il punto.

Se il panforte esce dal tavolo il tiro è nullo.

Gioco del Panforte

La squadra che per prima arriva a 6 punti vince la sfida.

Questo semplice gioco si svolge a Pienza nell'ultima settimana di ogni anno */- tra il 26 (inizio) ed il 30 (la finale) dicembre.

Sembra facile .....

Albo d'oro

2015

-

2014

-

2013

-

2012

-

2011

Osteria Sette di Vino

2010

Circolo Auser Pienza

2009

Circolo Arci Monticchiello

2008

Circolo Auser Pienza

2007

Ristorante la Mensa del Conte

2006

Circolo Auser Pienza

2005

Circolo Arci Monticchiello

2004

Bar Fonte Vecchio

2003

Ristorante la Mensa del Conte

2002

www.fattinonpugnette.com



Gioco del Panforte

Regolamento Ufficiale

Il presente regolamento,sottoscritto da tutti i capitani delle squadre partecipanti, disciplina e regola il gioco del panforte, nessuna nuova o diversa regola potrà essere inserita senza previo consenso del Presidente organizzatore (Presidente Pro-Loco di Pienza) e di tutti i giudici arbitri.

  1. Il numero delle squadre partecipanti al torneo viene deciso dal comitato organizzatore ed indicato nel pubblico invito. Il numero massimo deciso per l'anno 2009 è di trentadue squadre

  2. Le modalitaà di iscrizione sono indicate nell'invito, il giorno precedente l'inizio, previa convocazione di tutti i capitani, verrà effettuata la verifica sulla regolarità delle iscrizioni.

  3. Ogni squadra potrà presentarsi agli incontri composta da sei lanciatori dei quali uno fungerà da riserva e potrà sostituire il titolare in ogni monento della gara, non sono ammesse nel corso dell'incontro più di una sostituzione.

  4. Qualora una squadra dovesse presentarsi con un numero di giocatori inferiore a cinque avrà diritto comunque ad un solo tiro per ogni giocatore presente.

  5. Il tavolo da gioco, fornito dall'Ente organizzatore, avrà una lunghezza di 2,50 mt.

  6. Il Panforte da gioco sarà messo a disposizione del Comitato organizzatore.

  7. Gioco popolare del panforte

    Città di Pienza - Gioco popolare del panforte

  8. In base al numero delle squadre iscritte, sarà facoltà del Comitato organizzatore decidere le modalità della fase eliminatoria sino alle finali (eliminazione diretta o gironi eliminatori). Le squadre saranno estratte a sorte il giorno precedente l'inizio del torneo; la data e l'orario degli incontri saranno esposti presso la bacheca del Comune di Pienza e nei vari esercizi pubblici di Pienza. Sarà onere dei capitani verificare quanto sopra contattando dil comitato organizzatore e verificando l'affissione del tabellone. La mancata presentazione della squadra nel termine di 15 minuti dopo l'orario fissato comporterà la sconfitta a tavolino.

  9. Durante l'incontro ciascun giocatore avrà diritto ad effettuare un solo lancio per turno. I lanciatori non potranno invertire l'ordine di tiro assegnato all'inizio dell'incontro.

  10. Ogni partita si vince realizzando SEI punti.

  11. La prima squadra che avrà vinto due partite si aggiudicherà l'incontro eliminando l'altra.

  12. Il lanciatore, al momento del lancio dovrà avere una distanza non inferiore a ml. 2,50 dal tavolo. I Comitato segnerà la distanza minima che non potrà essere oltrepassata neppure parzialmente con il piede. Il giocatore non potrà superare la linea di lanco prima che il panforte si sia fermato. Il lancio dovrà essere effettuato da fermo senza rincorsa la misurazione sarà effettuata in senso longitudinale, non saranno valide le capanne di lato al tavolo da gioco. In caso di violazione di quanto sopra il lancio sarà considerato nullo.

  13. Qualora si verifichi una situazione di parità tra due diversi lanci e questi alla fine del turno risultino i migliori si procederà come segue: i due giocatori artefici dei lanci in parità effettueranno un nuovo lancio. Il primo al lanciare sarà quello che nel corso del turno aveva tirato prima.

  14. Le squadre non potranno modificare l'elenco dei giocatori consegnato al comitato organizzatore per tutta la durata del torneo, eventuali eccezioni dovranno essere preventivamente sottoposte all'insindacabile decisione dl comitato organizzatore.

  15. Gli arbitri di tavolo sono due, uno con la funzione di segnaputi, l'altro con quella di misuratore.

  16. Eventuali reclami verranno sottoposti ai giudici assegnati al tavolo, la loro decisione potrà essere impugnata l comitato oragnizzatore, consegnando entro trenta minuti dalla fine dell'incontro reclamoscritto al presidente del comitato (presidente proloco) o in sua assenza ad uno dei due arbitri di tavolo.





pienza.org
Tu sei il nostro



visitatore dal 09/12/2001



oggi su acpb sono state viste ... pagine


Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su








Pienza.org è pubblicato con
Licenza Creative Commons























Grazie della lettura

Ti attendiamo presto a Pienza ...